Serata in stazione

Treni che filano illuminati come teatrini carichi di nostalgie di tragedie sospese su binari e traversine. Lame di crepuscolo s’infrangono, arancioni sui pavimenti in linoleum S’accendono luminarie splendenti dietro iridi spente. Linee gialle sorreggono i macigni delle nostre scarpe Portando il peso di mille addii luccicanti rimasti impigliati tra i …

Branchie

Devo essere stata una creatura a squame in una vita precedente. Altrimenti non mi spiego: l’apnea delle mie notti la sabbia tra le dita lo spazio per le branchie. Seguici e condividi:

Odio le persone

Odio le persone. Ne odio il tremendo quieto vivere. Odio le loro vite, dissolute e vane. Trascino nel mio vagare il senso di estraneità e di smarrimento di chi osserva e non capisce, di chi recita una parte senza comprenderla, in verità, fino in fondo, il senso. Non capisco come …

Nubifragio

Se ieri nei freschi cortililucevano in lieve carezzale gocciole come monili,or tuona impietosa bufera sui resti di spoglia certezza.O cielo, perché il tuo mentire?Ubriache le fronde, ma è riarsala quiete che ornava la sera. Spaccato è quel ramo, scomparsala rondine che vi sostava.Udiamo, impauriti ad aprire,la pioggia che bussa di …

La fanciulla Luna

Dai grovigli del cosmo allor che nacquecolei che allieta i sogni, imperla l’acquee veglia sugli amanti, pure tacque possente Sole, e già se ne invaghiva;a lungo la inseguì, ma ella svanivaai primi raggi d’oro e rediviva mostravasi quando il buio è sovrano.Ancora egli la chiama da lontano;dispera, consumandosi pian piano. …

Notte di San Lorenzo

Attendo il cuore della notte.Le voci si spengono e il silenzio diventa totale.Solo le onde del lago non tacciono, una musica dolce accompagna la mia attesa.Qualche pagina de Il Pianista alla luce di una torcia. Aspetto. Aspetto che i bolidi infuocati attraversino il cielo,veloci come frecce, meravigliosi come attimi di …

Nulla

deperisco.e maturo la consapevolezza che non ci sarà nessun premiouna volta raggiunto il traguardo. chi ha buttato questa mente nel mio cranio? non è la mia; non sono i miei pensieri. non dormo, non scrivo, non leggo. dove sei finita, Nadia? il tempo non è dalla nostra parte, crea immensi …

B.B.

Per la città me ne vò meditabondoLe spalle curve, lo sguardo torvoDi compor rime sto tutto intentoArte di Dante, vero portento. Non canterò di dame, maghi o cavalieriMa di studenti, che saranno ragionieriNon del sublime, dell’eroico o del belloMa sarà storia giocosa, alla Burchiello. Gita scolastica in quella alta terra …

Lucciole

La notte cerco  nel buio della stanza  fenditure di finestra che il giorno squarcia  in ferite di luce  e polvere cerco bagliori rimasti incastrati  tra cielo e soffitto rinchiudo  in prigioni d’iride  lampi di luce rossa  tra le palpebre  chiuse. Sono ancora  la bambina che ero nel vizio antico  d’imprigionar …